Nei giorni scorsi è scoppiato il Giallo- Pogba.
Il calciatore francese di origine guineane è stato vittima di un ricatto da 13 milioni nei mesi scorsi.

Secondo le ricostruzioni, il calciatore a Marzo sarebbe stato rapito da alcuni uomini armati di fucili e poi portato nel quartiere dove è cresciuto a Parigi, il Roissy-en-Brie.
Gli uomini incappucciati lo hanno minacciato chiedendogli 13 milioni in cambio di “protezione”.

Nelle ultime ore sono stati resi pubblici ulteriori dettagli sulla vicenda che ha visto come protagonista Pogba. Novità scioccanti dal momento che si è trattata di una faida familiare.
In questa estorsione sarebbero coinvolti, infatti, anche il fratello Mathias e agli amici di infanzia del calciatore, al quale il centrocampista della Juventus avrebbe già versato 100 mila euro per tenere a bada i suoi aguzzini, ma le minacce non sono cessate.

Ora si è aperta un’indagine alla Procura di Parigi per il reato di estorsione, ma anche Torino apre un’inchiesta.