fbpx

Sinner vola agli ottavi del magico torneo Masters 1000 nella capitale francese, insieme al mitico Djokovic.
L’altoatesino ha trionfato in un match entusiasmante vinto in rimonta, contro lo statunitense Mackenzie McDonald.
Una sfida finita con il punteggio 6-7 7-5 6-1 nell’esordio di Parigi-Bercy, terminato alle 02.36 della notte.
L ‘atleta italiano ha dimostrato di essere un vero guerriero notturno, scendendo in campo ben oltre la mezzanotte, in un match terminato alle 02.36 di notte.


Sinner vittima della pessima organizzazione

Sinner porta a casa un’altra importantissima ed estenuante vittoria, siglata solo a tre giorni dall’ultimo colpaccio a Vienna.
Tuttavia non sono mancate polemiche e per la pessima organizzazione del torneo

“Non so se giocherò gli ottavi di finale, vedrò quando mi sveglierò”

Sinner

La programmazione del torneo Parigi Bercy è sempre stata nota per essere impegnativa, ai limiti della follia, ma in questa edizione del 2023 la situazione sembra essere persino peggiorata.
Soprattutto in seguito alla decisione di far iniziare i match giĂ  alle 11 del mattino sul campo centrale.

Una programmazione difficile da sostenere che sta mettendo a dura prova i giocatori.
Come Sinner, che ha concluso il suo match alle 2.37 di notte e che è riuscito, tra i vari impegni, ad andare a letto soltanto alle 5 del mattino.

Oggi, intorno alle 17, Jannik Sinner dovrebbe scendere in campo ed affrontare l’australiano Alex de Minaur negli ottavi di finale del torneo Masters 1000.

Anche l’allenatore del numero 4 del mondo, Darren Cahill, ha rimarcato ai microfoni la scarsa organizzazione:

Felice per la vittoria di Jannik, ma non c’è nessuna attenzione per il benessere dei giocatori col programma di Parigi“.
Lo stesso altoatesino ha messo in dubbio la sua presenza e nessuno potrebbe biasimarlo, date le condizioni.


Djokovic alla ricerca il primato nelle Atp finals di Torino

Un’altra nota positiva da menzionare è la straordinaria performance del fuoriclasse serbo, Novak Djokovic. Le sue prestazioni sono sempre eccezionali, quasi come se fosse nato per dominare il mondo del tennis con una racchetta in mano.

Ogni vittoria sembra essere alla portata di Djokovic, dimostrando la sua maestria nel campo.

Nella sua ultima partita contro l’argentino Tomas Etcheverry, il numero uno al mondo, Djokovic, ha dimostrato il suo talento sconfiggendo l’avversario in modo convincente con un punteggio di 6-3, 6-2, qualificandosi così per gli ottavi di finale del torneo.

Ne vedremo delle belle..