Le news ed i pronostici del Web!

Respinti i ricorsi di Napoli e Roma
Respinti i ricorsi di Napoli e Roma
La Corte d'Appello della Figc ha confermato le sconfitte per 3-0 a tavolino.

Niente da fare per Napoli Roma: la Corte d'Appello della Figc ha respinto i ricorsi delle due squadre, e ha confermato i 3-0 a tavolino per le partite contro Juventus Verona

Respinto il ricorso del Napoli: motivazioni

"La Società ricorrente merita di essere sanzionata con la sconfitta a tavolino oltre alla penalizzazione di un punto in classifica da scontarsi nella corrente stagione sportiva, perché, contrariamente a quanto sostenuto in ricorso, non si è trovata affatto nella impossibilità oggettiva di disputare il predetto incontro - si legge -, avendo, invece, indirizzato, in modo volontario e preordinato, la propria condotta nei giorni antecedenti all’incontro nel senso di non disputare lo stesso, con palese violazione dei fondamentali principi sui quali si basa l’ordinamento sportivo, ovvero la lealtà, la correttezza e la probità".

Respinto il ricorso della Roma: motivazioni

"Il ricorso è infondato – si legge nel testo integrale della Corte d'Appello della Figc -. La stessa Roma ha ammesso di aver violato le regole non avendo inserito il calciatore Diawara nell’elenco dei 25 giocatori, inviato a mezzo PEC alla Lega il 14.9.2020. L’utilizzo in una gara di campionato di un calciatore non inserito nell’elenco dei 25 calciatori comporta, per la società responsabile, la sanzione della perdita della gara. Trattasi di un evento grave e la sanzione deve essere considerata usuale nonché espressamente prevista dall’ordinamento sportivo, senza la possibilità di graduazione della pena prevista né dal Giudice Sportivo né da questa Corte. Non può, peraltro, giovare alla società reclamante (Roma, ndr) il richiamo all’istituto dell’errore né al principio di buona fede”