La Francia batte il Marocco 2 a 0 e Deshampes vola in finale con l’Argentina.
Va in frantumi il sogno marocchino.

Deshampes in finale con l’Argentina

I Blues volano in finale, mentre la squadra di Walid Regragui, si è difesa al meglio e ha giocato una partita davvero formidabile, non riuscendo però nell’impresa.
Il Marocco non molla mai e non si lascia scoraggiare da Giroud e i suoi che vanno in vantaggio già al quinto minuto dal fischio di inizio, grazie al gol di Theo Hernandez.
La seconda rete, è quella del ventiquattrenne Kolo Muani, attaccante del attaccante dell’Eintracht Francoforte 

Proprio l’autore del primo gol Theo Hernandez ai microfoni:

  “E’ stato bello vincere questa semifinale; ma domenica dobbiamo essere al 100%.
Messi non ci fa paura, l’Argentina ha una squadra incredibile ma noi abbiamo qualche giorno per lavorare e prepararci a dovere”.

Hernandez

I Blues hanno una grandissima qualità di gioco e decisamente più esperienza a livello internazionale, ma la fortuna li ha sicuramente aiutati.

Lo stesso Didier Deshampes lo ha ammesso ai microfoni:

Questa vittoria suscita emozione, fierezza e orgoglio.
Oggi è stata importante, anche se non è la finale.
Non è mai semplice e abbiamo avuto anche fortuna, ma i giocatori sono stati ricompensati come gruppo. Ora ci manca di fare il passo più importante e cercheremo il titolo domenica.

Intanto però è meraviglioso essere di nuovo in finale”.


Finisce il sogno Marocco: in cerca del terzo posto

La vera rivelazione del mondiale è il Marocco, che in questa edizione in Qatar si è fatto valere e ha dimostrato di essere una grandissima nazionale, all’altezza di molte altre convocate.
Dopo aver eliminato la Spagna di Luis Enrique e poi il Portogallo ai quarti di finale, la nazionale marocchina è arrivata in semifinale con i Blues.

Esce a testa alta il Marocco che si è dimostrato davvero indomito, coraggioso e non ha mollato mai la presa, superando il 60% di possesso palla.
Per la Francia, infatti, non è stata un’impresa facile: gli avversari avevano una voglia di rivalsa dimostrata ampiamente in campo, per tutta la durata del match.

I Leoni avrebbero sicuramente meritato un gol, più volte tentato ma mai entrato in rete, con l’ultima occasione durante il recupero.
Il Marocco ha portato avanti il sogno di un popolo. Quella della semifinale contro la Francia rappresentava una rivincita, ma purtroppo non ce la fa e si ferma ad un passo dalla finale.
D’altra parte, i campioni in carica, oltre ad essere dotati di grande tecnica, sembrano avere dalla loro anche un pizzico di fortuna.
Ora non rimane che lottare per il terzo posto.
Lo Stadio Internazionale Khalifa ospiterà l’evento: Croazia- Marocco sabato 17 Dicembre alle ore 16:00.


La finale sarà Mbappè-Messi: si va verso la coppa del mondo

L’Argentina punterà ad alzare la coppa del mondo.
L’ultima volta è stata nel 1986 e fu proprio con Maradona.
Entrambe le nazionali, con due coppe mondiali alle spalle, cercheranno di accaparrarsi il terzo titolo allo stadio Lusail, dove domenica 18 Dicembre si disputerà la finale e si decreterà la vincitrice di questi mondiali 2022 in Qatar tra Francia e Argentina.


Fiero e orgoglioso della sua Francia, il presidente Emmanuel Macron, è pronto a vedere Deschamps in finale con l’Argentina:

Lo sport regala emozioni, io ero teso perché una partita non si vince mai fino all’ultimo e i marocchini hanno giocato molto bene e non hanno nulla di cui vergognarsi.
Dico un grazie enorme a Deschamps e alla squadra che è un mix di generazioni diverse.
Deschamps è uno che gioca le finali e vince, non c’è mai due senza tre.
Questa squadra mia ha reso molto orgoglioso e ho visto una partita straordinaria, domenica sarò ancora presente”.